Veeam e Huawei hanno rilasciato di recente nuove capacità di snapshot storage e orchestrazione integrate per i clienti che utilizzano Veeam e lo storage Huawei OceanStor. Questo nuovo Veeam Plug-in si basa sull’API universale per lo storage di Veeam e consente alle soluzioni Veeam di fornire livelli ancora più elevati di efficienza in termini di backup e ripristino in abbinamento all’infrastruttura di storage Huawei OceanStor.

Il flusso e la gestione costante dei dati sta portando ai limiti delle possibilità le organizzazioni di oggi. I dati sono diventati iper-critici per le aziende, ma le organizzazioni IT faticano a far fronte all’iper-crescita e all’iper-espansione dei propri dati, continuando a proteggerli dalle minacce di perdita, ransomware, interruzioni del servizio ed errore umano — il tutto con potenziali conseguenze negative in termini di business, produttività e reputazione.

Per gestire i nuovi requisiti di natura tecnica e aziendale, Veeam si è alleata con Huawei e altri provider di storage leader di mercato per offrire soluzioni integrate di storage e protezione dei dati. I clienti di OceanStor possono ora sfruttare l’integrazione con lo storage Veeam per gli ambienti VMware, attivando nuovi livelli di Intelligent Data Management nei data center per Obiettivi Recovery Time and Point Objective (RTPO) migliori.

Backup più veloce ed efficiente per Huawei OceanStor

Le operazioni di backup sono impegnative per gli storage di produzione, con una conseguente riduzione delle prestazioni. La nuova integrazione tra Veeam e Huawei aggiunge le capacità agentless di Veeam Backup from Storage Snapshots allo storage OceanStor, raddoppiando la velocità di backup di Veeam e rendendola 10 volte migliore rispetto alle soluzioni di backup della concorrenza.

L’utilizzo di Veeam del Change Block Tracking di VMware durante la lettura dei dati dagli snapshot storage riduce al minimo l’impatto prestazionale sulle VM in produzione durante il backup. Di conseguenza, la vita di uno snapshot VMware viene ridotta a pochi minuti invece di ore — come spesso accade quando si utilizzano i backup basati su VMware senza snapshot storage.

Durante le normali procedure di backup, Veeam utilizza un backup su disco parallelo per ridurre la finestra temporale, ma lo snapshot della VM VMware può rimanere prevedibilmente aperto per qualche tempo.  In questo modo abbiamo un IO più elevato al momento dello snapshot VMware, e ciò potrebbe causare un possibile impatto prestazionale sulla VM.

La nuova integrazione consente a Veeam di creare snapshot Huawei in background, direttamente dopo la creazione dello snapshot della VM. Il risultato è quasi istantaneo. Nell’esempio sottostante, lo snapshot della VM VMware rimane aperto solo finché lo snapshot storage non è stato creato, riducendo il tempo richiesto per l’apertura dello snapshot VMware.

Anche se determinate variabili possono entrare in gioco e influenzare le prestazioni, questo livello prestazionale non sarà infrequente per i clienti di Huawei OceanStor che utilizzano l’integrazione con gli snapshot storage della Veeam Availability.

Orchestra gli snapshot storage di Huawei OceanStor

L’integrazione di Veeam con OceanStor comprende anche capacità di orchestrazione che riducono le complessità legate alla gestione dei backup e migliorano l’efficienza.  Il nuovo plug-in di Veeam è in grado di orchestrare snapshot storage consistenti a livello applicativo senza bisogno di agenti installati all’interno delle VM.

Nella maggior parte delle organizzazioni IT, i backup sono idealmente programmati durante gli orari non lavorativi, quando non influiscono sulle prestazioni. Tuttavia, la realtà delle attuali esigenze aziendali nei confronti delle infrastrutture IT rende obsoleto questo approccio. Nel mondo moderno, il concetto di “orario non lavorativo” non esiste più. L’utilizzo costante delle risorse disponibili di elaborazione e dell’infrastruttura è fondamentale per un miglior ritorno sull’investimento, per cui è veramente difficile trovare finestre di scarso impiego. C’è dell’altro: i backup devono essere eseguiti con maggiore frequenza, a tutela dalla perdita dei dati. Se in passato un backup per notte poteva essere accettabile, la creazione continua di punti di ripristino per soddisfare recovery point objectives più elevati è ora la comune esigenza di livello di servizio.

L’orchestrazione degli snapshot Veeam ti consente di soddisfare questa esigenza con un mix frequente di snapshot crash-consistent e consistenti a livello applicativo.

Opzioni di ripristino illimitate dagli snapshot storage

Con Veeam Explorer for Storage Snapshots, puoi usare snapshot storage orchestrati da Veeam o qualsiasi altro snapshot storage Huawei esistente per il ripristino di intere VM o singoli elementi da uno snapshot in molti modi, valutando quello più efficiente per la situazione di ripristino.

L’integrazione con Veeam introduce nuovi livelli di flessibilità per il ripristino con lo storage Huawei OceanStor. Il ripristino di una VM completa è semplice e veloce, ma spesso il semplice ripristino di un oggetto all’interno di una VM è il caso d'uso più comune.

Veeam Explorer for Storage Snapshots offre ai team IT il ripristino di singoli oggetti senza richiedere il normale processo di re-provisioning di una VM, che richiede tempo e risorse. Il ripristino a livello di oggetto è supportato per gli oggetti di Microsoft Exchange, SQL, Active Directory e SharePoint tramite una semplice interfaccia che ricorda quella di Windows Explorer. Veeam consente di richiamare dati, file, email e molto altro dai backup fino all’ambiente di produzione con pochi clic. Anche il ripristino dei database Oracle a partire da uno snapshot storage è supportato.

Verifica del DR/ripristino automatizzata e DataLabs

Il nuovo Veeam Plug-in for Huawei introduce l’automatizzazione anche in uno dei punti dolenti e delle incongruenze più sentiti che le organizzazioni si trovano ad affrontare nelle operazioni di backup e ripristino, cioè il fatto che la maggior parte degli amministratori di backup IT non ha la certezza assoluta di poter contare sui punti di ripristino in caso di disastro o perdita di dati.

Grazie all’integrazione tra Veeam e Huawei, Veeam On-Demand Sandbox for Storage Snapshots automatizza il processo di creazione di una copia completamente isolata dell’ambiente di produzione, verifica la sostenibilità dello snapshot, ne riporta lo stato e quindi effettua il deprovisioning dell’ambiente. Veeam realizza il DataLab dai recenti snapshot storage creati da Huawei o da altro software di terze parti ed esegue una routine completa per verificare l’avvio della VM, le connessioni di rete e la funzionalità delle applicazioni. Al termine, Veeam invia il report dei risultati del test tramite email o una reportistica migliorata reperibile nella Veeam Availability Suite.

Creare ciò che Veeam chiama un DataLab risponde a due esigenze fondamentali delle moderne infrastrutture IT. Anzitutto, soddisfa la necessità di una recuperabilità verificata per rispondere ai requisiti operativi e normativi, senza contare la tranquillità per il team IT che deriva dalla consapevolezza di essere preparato al disaster recovery quando serve.

Inoltre, i DataLab sono estremamente preziosi per soddisfare le esigenze dei team di sviluppo o di chiunque altro abbia bisogno di un ambiente di test dedicato con dati reali per lo sviluppo di nuove soluzioni, la sperimentazione di upgrade e implementazioni, la valutazione e la riduzione del rischio.

Veeam e Huawei OceanStor: Better Together

Huawei è solo l’ultimo provider di servizi ad allearsi con Veeam per una gestione dei dati e un backup più efficienti, oltre a un ripristino più rapido. Sia che tu desideri velocizzare i backup Veeam o utilizzare gli snapshot storage accanto ai backup reali per ridurre gli RTPO, con la nuova release di Veeam Storage Plug-in for Huawei OceanStor ti trovi sulla buona strada e sei pronto per il futuro.

Altre risorse

GD Star Rating
in carica......

Veeam Availability Suite — Scarica la prova gratuita di 30 giorni

SCARICA ADESSO