Libreria delle risorse

Ricerca

Ordina per

Hypervisor

Ripristino applicazione

Argomenti sul backup

Tipo di risorsa

Lingua

Prodotto

Community Podcast
(in inglese)

Sia che venga effettuata per consolidare, risparmiare sui costi, migliorare la capacità, implementare nuova tecnologia o semplicemente perché l'assistenza per i sistemi attuali sta cessando, la migrazione può rivelarsi un processo impegnativo. È un percorso disseminato di trappole, e senza un'attenzione e una e considerazione appropriate può generare problemi seri: dal downtime, fatale per i profitti, a una catastrofica perdita di dati.

    Ma non dovrete più preoccuparvi, se seguite questo procedimento a quattro passaggi:
    • Pianificazione
    • Test
    • Implementazione
    • Esecuzione

Scoprite di più su ogni passaggio con la nostra edizione sulla migrazione e godetevi il successo!

Ulteriori informazioni

I proprietari di applicazioni all'interno della vostra azienda potrebbero essere scettici sui costi e le complessità legati alla virtualizzazione delle applicazioni business-critical. Spesso però le criticità sono i rischi percepiti quando si considerano le applicazioni virtualizzate, e cioè che un eventuale downtime potrebbe portare a un blocco delle attività aziendali con una significativa perdita di guadagno. In questa guida sfatiamo tutti i miti che potrebbero trattenervi dal creare un ambiente applicativo completamente virtualizzato in grado di ridurre i costi, migliorare l'affidabilità e potenziare l'agilità aziendale.

Continuate a leggere e scoprirete:
  • Perché i problemi di performance sono ormai acqua passata
  • I costi nascosti della mancata virtualizzazione delle applicazioni business-critical
  • Come la virtualizzazione può migliorare la disponibilità
  • Perché backup e ripristino possono essere più facili e veloci
  • Perché la paura dei guasti e i dubbi sulla sicurezza di un sistema virtualizzato sono infondati
  • Ulteriori informazioni

Vuoi essere più innovativo e aumentare l'efficienza aziendale? Questo numero dell'e-magazine VeeamUP prende in esame come gli investimenti nelle soluzioni tecnologiche moderne aiutino le aziende a ridurre i costi, offrendo i livelli più alti di disponibilità. Leggi i risultati di un recente sondaggio sulla disponibilità dei data center moderni condotto da una società di ricerca indipendente, che ha intervistato 760 CIO in tutto il mondo. Scopri come le tendenze del mercato, le aspettative dei clienti e i requisiti tecnologici stiano cambiando nel mondo dell'IT.

Tra gli altri argomenti di attualità:
  • I principali fattori aziendali che influiscono sui data center moderni
  • Dove sono diretti gli investimenti
  • Quanto ti costerà il divario di disponibilità?
  • Risparmi conseguibili grazie alla disponibilità
Ulteriori informazioni

Microsoft ha ufficialmente annunciato, per il 15 luglio 2015, la fine del supporto a Windows Server 2003.

Scopri come prepararti al meglio alla migrazione dei servizi basati su questo sistema operativo che è stato, fino ad oggi, uno dei più popolari della storia dell’IT.

Ulteriori informazioni
Autore: Amanda Thompson, Alliance Marketing Manager at Veeam

Perché Veeam e Cisco UCS?

In qualità di leader nel campo delle soluzioni di backup e replica per gli ambienti virtuali, Veeam protegge milioni di macchine virtuali in tutto il mondo ed è stata messa alla prova negli ambienti più complessi, molti dei quali su piattaforme server Cisco UCS ottimizzate per le applicazioni virtuali. Cisco Systems è stata la prima a lanciare un'infrastruttura convergente con Cisco UCS, che integra computing, rete e interconnessioni fabric nell'ambito di una gestione unificata. Dalla sua introduzione nel 2009, l'infrastruttura Cisco UCS è stata adottata molto rapidamente, grazie alle sue performance, all'architettura versatile e alle efficienti funzionalità che offre. Scoprite come Veeam e Cisco, insieme, offrano ancora di più.

Ulteriori informazioni
Autore: Andrea Mauro, vExpert, VCDX, VMUG IT Board Member, VMUG CloudOps SIG Leader

Scoprite in questo white paper con Andrea Mauro (VCDX, vExpert) l'approccio Veeam al backup e restore di VM Linux, le best practices per garantire la consistenza dei dati ed un ripristino rapido, a livello immagine o granulare. Ulteriori informazioni

In questo solution brief scoprirete come ottenere e migliorare in termini di tempo gli obiettivi di RTO e RPO tramite gli snapshot storage sulle piattaforme HP 3PAR StoreServ e HP StoreVirtual grazie ai sistemi di backup Veeam Backup & Replication™ e HP StoreOnce.

Scaricate il brief per scoprire di più su:

  • Storage di backup disk to disk (D2D)
  • Come sfruttare lo storage per il ripristino
  • Un nuovo approccio per il recupero delle macchine virtuali
  • Disporre di una protezione completa dei dati per un ripristino veloce e affidabile
  • Un approccio multi-livello per il backup e il ripristino delle macchine virtuali
Ulteriori informazioni
Autore: Danilo Chiavari, System Engineer at Veeam

Sono molte le novità introdotte da Windows Server 2012 R2, soprattutto quelle riguardanti il cloud e la virtualizzazione. Silvio Di Benedetto (Microsoft MVP, Community Lead di WindowServer.it) e Danilo Chiavari (Systems Engineer di Veeam) illustrano in questo white paper non solo le innovazioni tecnologiche dell’infrastruttura virtuale, ma anche le nuove features di Veeam Backup & Replication v7 per Hyper-V: una soluzione per la Data Protection moderna, che consente qualsiasi tipo di ripristino – anche istantaneo – a fronte di un unico backup a livello immagine ed agentless.



Ulteriori informazioni
Autore: Luca Dell'Oca, EMEA Cloud Architect at Veeam

Nonostante tutta la letteratura tecnica che accompagna il Cloud Computing dalla sua nascita, tenti in ogni modo di spiegare ai suoi potenziali utilizzatori gli indubbi benefici che questo nuovo modo di usufruire dell’informatica porta con sè, il primo passo nell’orientarsi verso il Cloud Computing è ancora un atto di fiducia.

Fin dai tempi in cui i fornitori di servizi venivano semplicemente indicati come Internet Service Provider, per ogni nuova soluzione che veniva proposta, il cliente ha sempre dovuto fare una scelta basata appunto sulla fiducia. Tutto è iniziato con i siti web e la posta elettronica. Al tempo erano servizi collaterali, non critici, ed i benefici ottenuti nell’affidarne la loro gestione a società specializzate si rivelarono da subito molto maggiori dei dubbi: qualità e velocità delle linee di connessione internet, insieme al personale specializzato nel gestire quel tipo di servizi, hanno fatto sì che la decisione di gestire queste attività internamente o affidarle a fornitori esterni fosse immediata.

Col l’avvento del Cloud Computing però, lo stesso paradigma vuole oggi essere applicato a tutte le applicazioni aziendali, quelle che conservano e gestiscono i beni più preziosi dei nostri tempi: le informazioni. Nell’era dell’informazione, le... informazioni per l’appunto sono tra i beni più preziosi che una azienda possieda: anagrafiche di clienti e fornitori, progetti, disegni CAD, dati bancari...dareste la gestione di questi dati a terze parti? Perchè è proprio questo ciò che il Cloud Computing sta chiedendo.

Ulteriori informazioni
Autore: Vanson Bourne, Market Research Company

Lo studio condotto tra i CIO dimostra come carenza di funzionalità, eccessiva complessità e costi elevati stiano ostacolando i reparti IT

Risultati chiave:

  • Il 68% dei CIO ritiene che i propri strumenti di backup e ripristino diventeranno meno efficaci con l'aumento della quantità di dati e server all'interno dell'azienda.
  • L'88% dei CIO sperimenta problemi a livello di funzionalità di backup e ripristini, l'87% a livello di costi e l'84% a livello di complessità; ciò dimostra come la protezione dei dati continui a non essere un'attività semplice.
  • Il 58% dei CIO prevede di cambiare il proprio strumento di backup per gli ambienti virtuali entro il 2014.
Ulteriori informazioni
Carica altro