https://login.veeam.com/it/oauth?client_id=nXojRrypJ8&redirect_uri=https%3A%2F%2Fwww.veeam.com%2Fservices%2Fauthentication%2Fredirect_url&response_type=code&scope=profile&state=eyJmaW5hbFJlZGlyZWN0TG9jYXRpb24iOiJodHRwczovL3d3dy52ZWVhbS5jb20vaXQvbmV3cy92ZWVhbS1yZXBvcnRzLTQ5LXBlcmNlbnQteWVhci1vdmVyLXllYXItZ3Jvd3RoLWluLWVudGVycHJpc2UtZGVhbHMuaHRtbCIsImhhc2giOiI4Y2ZlNWVkZC04YTcxLTRiYmItYjgwMi1lMTI4NzY0ZWMzMDAifQ
+33 (805) 080 476 | 08:00 - 18:00 CET
IT

Veeam registra una crescita del 49%, rispetto allo scorso anno negli ordini da clienti Enterprise: l’Availability è ormai un requisito fondamentale per la Digital Transformation

Veeam ha decisamente esteso il proprio mercato grazie alla nuova Veeam Cloud Data Management per il Cloud Ibrido, una nuova soluzione di Availability per i carichi di lavoro virtuali, fisici e basati sul cloud. Inoltre Paul Mattes è stato nominato nuovo Vice President del Global Cloud Group di Veeam

Milano, 18 ottobre 2016: Veeam® Software, l’innovativo fornitore di soluzioni per l’Availability for the Always-On Enterprise™, annuncia una crescita del 31% dei ricavi nel terzo trimestre del 2016 rispetto allo scorso anno (YoY). Il 71% delle aziende Fortune 500 e il 51% delle Global 2000 sono ora clienti di Veeam, che registra inoltre una crescita del 49% negli ordini da grandi aziende. Questi risultati sono l’ulteriore dimostrazione della costante richiesta di disponibilità di dati e applicazioni 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e 365 giorni all’anno, da parte delle aziende che puntano alla Digital Transformation.

L’aumento esponenziale dei dati e delle applicazioni e l’avanzare delle tecnologie mobile e cloud impongono alle aziende una reale trasformazione: da realtà che usano le tecnologie digitali ad imprese digitali a tutti gli effetti. IDC prevede che le iniziative legate alla digital transformation raddoppieranno entro il 2020 e rappresenteranno la principale voce di spesa IT delle aziende.

“La digital transformation non è solo una moda passeggera. Per le aziende è una questione di fondamentale importanza, offre infatti la possibilità di trasformare l’esperienza del cliente e migliorare notevolmente la produttività. Quest’ultimo è l’obiettivo principale dei CIO e dei manager IT” ha dichiarato Peter McKay, President e COO di Veeam. “Veeam ha acquisito un ruolo decisivo in questa trasformazione, come dimostrano i risultati del nostro terzo trimestre. Senza la disponibilità di dati e applicazioni 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e 365 giorni all’anno, tutti i vantaggi che offre la digital transformation andrebbero persi. Le aziende stanno velocemente adottando le nostre soluzioni di Availability, mentre abbandonano le tecnologie tradizionali che non possono garantire un ambiente always-on”.

Veeam ha inoltre nominato un nuovo Vice President of Global Cloud Group, Paul Mattes, in precedenza General Manager del Cloud e Sales Enterprise Americas di Microsoft. L’implementazione di tecnologie cloud da parte delle aziende continua ad aumentare grazie alla riduzione dei costi, alla flessibilità e scalabilità che garantiscono. Per soddisfare le richieste dei clienti, Veeam ha introdotto la nuova generazione dell’Availability: Veeam Cloud Data Management per il cloud ibrido. Questa soluzione offre alle aziende di qualsiasi dimensione gli strumenti necessari per garantire la disponibilità dei carichi di lavoro virtuali, fisici e in cloud, nel cloud ibrido. Mattes continuerà a sviluppare la crescita di Veeam nel mercato cloud e continuerà a supportare il suo posizionamento come leader nelle soluzioni di Backup as a Service (Baas) e Disaster Recovery as a Service (Draas) per Cloud e Service Provider.

“Una infrastruttura di cloud ibrido offre alle imprese il meglio del cloud e del on-premises, permettendo alle organizzazioni IT di scegliere quale piattaforma usare in base al carico di lavoro”, ha dichiarato Mattes. “Veeam riconosce tuttavia che i vantaggi sono di scarsa utilità se l’infrastruttura del cloud ibrido non è always-on. Nel mondo frenetico di oggi, è inaccettabile non essere in grado di accedere ai dati 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e 365 giorni all’anno, per questo Veeam offre alle aziende la soluzione ideale per rispondere a queste richieste. Il nostro obiettivo è quello di ridefnire il mercato BaaS e DRaaS offrendo ai nostri clienti le migliori soluzioni. Con una strategia basata totalmente sul canale forniremo ai Veeam Cloud e Service Provider (VCSP) e ai nostri partner di canale la piattaforma tecnologia necessaria per fornire ai nostri clienti i servizi richiesti”.

Durante il Q3 2016, Veeam ha anche ottenuto i seguenti risultati:

  • Una notevole crescita nel cloud, in particolare grazie all’aumento di richieste per il Disaster Recovery as a Service (DRaaS). Il programma Veeam Cloud & Service Provider (VCSP) offre opportunità già pronte per i service provider di acquisire nuovi clienti ed aumentare le vendite, ed ha registrato un incremento del 63% per quanto riguarda il numero di transazioni anno su anno. Il programma VCSP è cresciuto di più di 13.200 service e cloud provider in tutto il mondo, più di 2.300 sono abilitati a fornire servizi per Veeam Cloud Connect.
  • Aumento delle collaborazioni con i Veeam Strategic Alliance Partners. Veeam e Cisco hanno presentato la soluzione Veeam Availability for Cisco UCS; VMware ha promosso Veeam a Global Partner nel VMware Technology Alliance Program (TAP); Veeam inoltre è stata nominata partner dell’ecosistema IBM per il Cloud IBM.
  • 216.500 clienti in tutto il mondo: Veeam ha aggiunto 11.500 clienti nel Q3 del 2016, mantenendo la media storica di 3.500 nuovi clienti al mese. Veeam ha anche annunciato i vincitori della ZERO-G Experience® per celebrare il 200.000mo cliente: l’Hard Rock Hotel & Casino di Las Vegas. Nel contempo sono stati premiati anche altri tre clienti: Sheramen e Sterling LLP (USA), Société Générate (Francia) e l’Università di Queensland (Australia).
  • 12.5 milioni di macchine virtuali sono protette con le soluzioni di Veeam Availability.
  • L’espansione a 43.000 ProPartner in tutto il mondo: l’impegno di Veeam sul canale continua ad attirare rivenditori e VAR alle soluzioni di availability.
  • Ricavi dalla nuova licenza di Microsoft Hyper-V: 37% di crescita rispetto allo stesso periodo nell’anno precedente.

Veeam ha inoltre annunciato il VeeamON 2017, il più importante evento mondiale sulla disponibilità del data center, che si terrà dal 16 al 18 maggio, 2017 a New Orleans, LA. Le registrazioni sono aperte. Per ulteriori informazioni visitare www.veeam.com/veeamon  

 

La parola ai clienti e agli analisti

“Veeam è un vendor nato ‘nel mondo virtuale’ che ha strutturato le proprie soluzioni sulla base di cinque pilastri fondamentali”, ha dichiarato Roy Illslet, Principal Analyst di Ovum, società leader mondiale di consulenza e ricerca tecnologica. “Il primo, molto importante per gli utenti finali, riguarda l’abilità di poter recuperare rapidamente i dati: Veeam ha creato la propria soluzione con lo scopo di recuperare completamente VM, file singoli e applicazioni attraverso le immagini di backup. In secondo luogo, recuperare i dati velocemente è inutile se i dati sono corrotti, e la soluzione di Veeam effettua una verifica dei dati protetti in modo di assicurare che tutti i dati siano recuperabili. Terzo, la funzione del virtual lab, all’interno della soluzione di Veeam, consente la mitigazione del rischio durante il cambio di gestione, abilitando i test di regressione eseguiti su una copia dell’ambiente di produzione. Quarto, la soluzione Veeam Cloud Connect assicura l’abilità di proteggere qualsiasi dato, anche se è salvato nel cloud. Infine l’affdabilità è una caratteristica decisiva per i clienti e Veeam ha la capacità di evitare la perdita di dati”.

“Veeam consente di risparmiare tempo prezioso. Risparmiamo più di 25 ore a settimana (o 1.300 ore all’anno) grazie a Veeam che permette al nostro team di perfezionare l’infrastruttura”, ha dichiarato Greg Johnson, Manager di I/S Systems Engineering presso Greenville Health System, il più grande sistema no profit di assistenza sanitaria  e centro medico della Carolina del Sud (USA). “Veeam costa la metà della nostra vecchia soluzione e ci fornisce molti più servizi, monitoraggio, reporting e capacity planning. Quello che spenderemo in tre anni con Veeam sarebbe stato il doppio se avessimo continuato con la nostra vecchia soluzione”.

“Veeam ha ricoperto e continua a ricoprire un ruolo imprescindibile nell’infrastruttura IDC”, ha dichiarato Gert Prinsloo, Infrastructure Manager presso Industrial Development Corporation (IDC) in Sud Africa. “Veeam ha la visione e l’abilità di guidare e fornire alle imprese che vogliono l’availability per rimanere competititvi all’interno del proprio mercato. La flessibilità che Veeam ha portato nel mercato è davvero notevole, un’availability per i carichi di lavoro virtuali, fisici e basati sul cloud. Ancora una volta permette al team che si dedica all’infrastruttura IDC di poter essere innovativo con le applicazioni business critical, protezione dei dati e con la gestione del ciclo di vita dei dati. Sono convinto che i dai di IDC sono al sicuro, sia che siano gestiti nel cloud, in on-premises o in un ambiente ibrido. Veeam garantisce  protezione, visibilità e disponibilità”.

 

Veeam® riconosce le nuove sfide che le aziende di qualunque dimensione e in ogni parte del mondo devono affrontare per abilitare il Always-On BusinessTM, che deve funzionare H24 e 365 giorni all’anno. Per rivolgersi a queste aziende, Veeam ha dato inizio a un nuovo mercato di Availability for the Always-On Enterprise™. A differenza delle soluzioni legacy di backup che offrono tempi di recovery time (RTO) e recovery point objective (RPO) di ore o giorni, Veeam supporta le imprese a ottenere recovery time and point objective (RTPOTM) inferiori a 15 minuti per tutti i dati e le applicazioni. Un risultato raggiunto fondamentalmente attraverso un nuovo tipo di soluzione olistica che fornisce ripristino ad alta velocità, l’eliminazione della possibilità della perdita dei dati, recuperabilità certa, l’ottimizzazione dei dati e completa visibilità. Veeam Availability SuiteTM, che include Veeam Backup & Replication™, sfrutta la virtualizzazione, lo storage, e le tecnologie cloud che consentono ai moderni data center di aiutare le aziende a risparmiare tempo, ridurre i rischi e diminuire sensibilmente i costi operativi e di capitale. Il tutto supportando gli obiettivi di business presenti e futuri dei clienti Veeam.

Fondata nel 2006, Veeam attualmente ha 43.000 ProPartner e più di 216.500 clienti nel mondo. Il quartier generale di Veeam ha sede a Baar, in Svizzera, e l‘azienda ha uffici in ogni parte del mondo. Per ulteriori informazioni, visita https://www.veeam.com/it.